La sveglia suona alle 6.15.
Mando un sms a Uomoelle.
"Sta piovendo?"
"Tempesta".
Bene, alziamoci e prendiamo la macchina per andare in ufficio.
Sonno.
Esco e non piove.
Arrivo e non piove.
Ma è buio, tanto buio.
E poi si scatena.
Uomoelle dice "l'autostrada è un lago, la macchina si è spenta tre volte e mi sono fermato per aspettare".
Io penso.
"Fammi controllare la mia macchina così se serve posso andare a prenderlo".
Mi affaccio.
La mia macchinina ha l'acqua fin sopra alle ruote.
Paura.
"Che faccio, scendo e la sposto?"
Scendo e la sposto.
Ma.
C'è sempre un ma.
Per entrare in macchina ho dovuto guadare un fiume in piena.
Con l'acqua quasi alle ginocchia.
La macchina si accende, la sposto.
E me ne torno in ufficio come niente fosse.
Io e le rane che avevo nelle scarpe.

Annunci