Faccio un lavoro che non mi piace.
Ho smesso di dare esami non so manco io perchè.
Non riesco ad andare via di casa perchè con i contratti a sei mesi non è facile rischiare.
Vorrei perdere peso ma non ho sufficiente forza di volontà per mangiare meno.
Vorrei fare sport ma la pigrizia mi uccide.
Mia madre non mi parla solo perchè ho deciso di partire domenica invece che venerdì con lei.
Se non ci fosse uomoelle sarei già entrata in uno dei miei periodi depressione-mode-on.
Vorrei partire per un mese verso un luogo dimenticato dagli dei, per capire che non sono certo queste stronzate che fanno la nostra vita.
Ma vivo qui, e la mia vita è fatta per forza di questo.
Vorrei cambiare tutto.
Ma con cosa?
(Astenersi consigli o prediche da vecchi nonni saggi)
Annunci

Ah, le domeniche d’agosto..

quando 8 supermercati di Roma nord (quartieri Talenti, Colle Salario, Bufalotta, Vigne nuove, Montesacro e centro commerciale Porta di Roma) sono chiusi e se ti serve un uovo puoi anche morire,
quando l’attività più impegnativa che puoi svolgere è guardare due dvd di seguito col condizionatore a palla,
quando provi refrigerio solo nel vedere le gare di nuoto,
quando è l’onomastico del tuo ragazzo e manco te lo ricordi (ma che poi l’onomastico è importante? Io manco ce l’ho..),
quando pensi che tutto il mondo è in ferie e tu domani torni a lavoro e sai già che non ci sarà nessuno, che se caschi per terra lungo i corridoi nessuno ti raccatterà per qualche ora,
quando la conclusione è che la domenica è una giornata odiosa di per sè, ma la domenica d’agosto è ciò che di più inutile esista.

Ma secondo voi

quelle ragazze che in ogni occasionestagioneevento sono perfettamente depilate e mai soffriranno della piaga della ricrescita che vieta di indossare indumenti corti,
che sono SEMPRE perfettamente pettinate, che neanche con la bora hanno un capello fuori posto, al cui confronto mike bongiorno è l’uomo più spettinato del mondo,
che fanno addirittura il bagno al mare con gli occhiali da sole,
che possiedono scarpe e borse di numero tale da poter sempre fare abbinamenti perfetti, con la stessa esatta sfumatura di colore,

sono fatte di carne ed ossa o sono solo moderne eredi di Super Vicky?

(post ispirato da alcune foto di Ilaria d’Amico)