Tornata, con il solito zaino pieno di emozioni che solo Bologna mi sa dare.
Sono 7 anni ormai che non posso fare a meno di questa città.
Comincio a sorridere appena metto piede nella stazione.
La proprietaria del bed and breakfast è la "bolognese" per antonomasia anche se si chiama Lella come la nostra Sora.
Mangiare seduti in piazza Maggiore e vedere Cofferati, come se niente fosse, che cammina spingendo il passeggino della sua creatura.
Tornare a via del Pratello, a via Mascarella,a piazza Verdi e lasciare la mente libera di tornare indietro nel tempo.
Un cameriere che sembra un comico di Zelig e che mi insegna a piegare i tovaglioli come un tortellino.
(Se non sai fare i tortellini chi ti sposa??)
E l’aria che mi piace.
Purtroppo si sta sempre più trasformando in una città alla moda.
Ma neanche questo riesce a togliermela dal cuore.
E sono contenta di aver coinvolto la persona che amo in questa ossessione.
Sono tornata a far foto, anche se non sono pienamente soddisfatta.

Annunci

Odio anche solo la parola.
Aperitivo.
Perche fare i radical chic ad ogni costo?
Le cose fatte solo per moda non mi piacciono.
(sono intollerante,lo so)
Ma annamose a magnà un piatto de pasta!!
(sono cicciona,lo so)
Due grandi concerti mi aspettano.
Due piccoli concerti mi aspettano.
(Afterhours, A toys Orchestra, The Niro, Marta sui tubi)
La prossima settimana si torna finalmente a Bologna.
Festeggiare di nuovo lì il 25 aprile.
Ho perso la voglia di studiare.
Stavolta la cosa sta diventando preoccupante.
Voglio una casa mia.
Devo ricominciare a fare foto.

oggi va così

Italiani vergogna.
Ve lo meritate il paese di merda che siamo e che ancora di più diventeremo.
Avete votato un partito che ha all’interno della coalizione la Lega Nord, per la quale già noi, a Roma, siamo delle merde.
Vi meritate le figure di merda che da adesso in poi faremo col mondo.
Vi meritate di essere presi per il culo per (spero di no) i prossimi 5 anni.
Stavolta sono proprio incazzata, e non perchè "abbiamo" perso.
Ma perchè questo è un paese bello e noi lo vogliamo rovinare.
Noi lo mettiamo in mano a persone così.
Noi ci facciamo prendere per il culo.
E ce l’ho anche con chi non è andato a votare.
Sarò una stupida studiosa di storia idealista ma io non rinuncio ai miei diritti.
Mai.
Perchè la gente è morta pur di farmeli avere.
E mi vanto della mia tessera elettorale con 12 timbri.
Oggi mi rode il culo quindi va così.
E mi sto anche trattenendo.

Metti.

Metti un sabato sera con un’amica.
Un posto pieno di gatti ma senza gatti veri.
Tavolate di sfigati e coppie male accoppiate.
Chiacchiere e pettegolezzi.
Metti una domenica meravigliosa.
Un gruppo di persone magnifico.
Una bacinella per lavare i panni piena di fave.
Rasta rumorosi e fastdiosi.
Riposini rilassanti.
Cavatappi (anzi,tirebouchon) sparsi qua e là.
Torte al gusto di Italia e Brasile.
Le mamme non dicono mai che il pongo si può mangiare.
Mini cani affettuosissimi.
Piantine amorevolmente annaffiate.
Tanto amore, di ogni tipo.
Giornata dieci e lode.