Da vedere.
ASSOLUTAMENTE.
πŸ™‚

AGGIORNAMENTO:

Ho ricevuto da una persona bellissima, Betta, questo premio:

 

Premio D eci e lode

Le regole del "gioco" sono queste:

Che cos’è?

"D eci e lode" è un premio, un certificato, un attestato di stima e gradimento per ciò che il premiato propone.

Come si assegna?

Chi ne ha ricevuto uno può assegnarne quanti ne vuole, ogni volta che vuole, come simbolo di stima a chiunque apprezzi in maniera particolare, con qualsiasi motivazione sempre che il destinatario, colui o colei che assegna il premio o la motivazione non denotino valori negativi come l’istigazione al razzismo, alla violenza, alla pedofilia e cosacce del genere dalle quali il "Premio D eci e lode" si dissocia e con le quali non ha e non vuole mai avere niente a che fare.

Le regole:

1. Esporre il logo del "Premio D eci e lode", che è il premio stesso, con la motivazione per cui lo si è ricevuto. E’ un riconoscimento che indica il gradimento di una persona amica, per cui è di valore (nel post originario c’è il pratico "copia e incolla");

2. Linkare il blog di chi ha assegnato il premio come doveroso ringraziamento;

3. Se non si lascia il collegamento al post originario già inserito nel codice html del premio provvedere a linkarlo (nel post originario c’è il pratico "copia e incolla");

4. Inserire il regolamento (nel post originario c’è il pratico "copia e incolla");

5. Premiare almeno 1 blog aggiungendo la motivazione.

Queste regole sono obbligatorie soltanto la prima volta che si riceve il premio per permettere la sua diffusione, ricevendone più di uno non è necessario ripetere le procedure ogni volta, a meno che si desideri farlo. Ci si può limitare ad accantonare i propri premi in bacheca per mostrarli e potersi vantare di quanti se ne siano conquistati.

Si ricorda che chi è stato già premiato una volta può assegnare tutti i "Premio D eci e lode" che vuole e quando vuole ( a parte il primo), anche a distanza di tempo, per sempre. Basterà dichiarare il blog a cui lo si vuole assegnare e la motivazione. Oltre che, naturalmente, mettere a disposizione il necessario link in caso che il destinatario non sia ancora stato premiato prima.

 

Io concedo i miei premi, con l’unica motivazione che sono i blog che leggo più assiduamente ed un motivo ci sarà, alle seguenti persone(rigorosamente in ordine alfabetico):
Alessandro, Betta (si può dare due volte?), Donna Elle, Eba, Furio, Un paino, Voa.
Ecco qui.
πŸ™‚

Ieri sera la mia anima ha volato.
Io già adoro l’Auditorium.
Ma non avevo mai visto niente di più bello della Sala Santa Cecilia.
E poi Mozart.
Una musica che commuove l’anima.
E gli occhi.
I miei.
Due ore di estasi.

E per sdrammatizzare un pò:
anche la mangiata che mi sono fatta ad Ariccia domenica scorsa mi ha commosso l’anima.
Venerdì parto quindi saluti a tutti.
E niente auguri perchè non sono credente e non me ne può fregare di meno della Pasqua.
E poi gli auguri si fanno al compleanno.
Secondo me.

Et voilà.
Tagliati dieci centimetri di capelli.
La notte mi ha aiutata a superare il trauma.

E poi riflettevo.
Che uno a volte pensa che un’amicizia sia per sempre.
Ci crede.
Poi bastano 600km.
E tutto cambia.
Ancora non ho capito bene il perchè.
E dopo nove anni di amicizia neanche gli auguri al compleanno.
Non ci sto più male per questa fine.
Però ci penso.

Ma è possibile che devo mettere il burro di cacao sul naso?
Il raffreddore mi ha trasformato la pelle in carta vetrata.

Se vince questa testa di cazzo io non rispondo di me.
Leggere qui. ASSOLUTAMENTE.

Passati quattro giorni d’ammmmore.
Film visti: Collateral, Casanova, Sin city, Amélie.
Mangiate tante cose buone.
Il resto sono affari miei.
πŸ™‚
Ora pubblico questa cosa che era un commento sulla mia avventura ad Amici ma mi piace così tanto che lo metto qui.

C’era una volta una bambina di nome Ylenia che entra in uno studio che sembrava grande grande e invece aveva le dimensioni di uno sgabuzzino.
Questo studio era pieno di uomini in giacca nera che volevano sembrare dei buttafuori,invece erano semplicemente dei “trovaposti”,e se la tiravano moltissimo per questo!!
La nostra piccola Ylenia trova il suo posticino e comincia subito a lamentarsi perché manca ancora un’ora e da lì all’inizio le palle le sarebbero arrivate a terra.
Ma ecco che spunta un omino senza capelli con una strana cuffia..chi sarà mai???
Questo omino comincia a fare il simpatico con il pubblico ma appena vede che dei ragazzi venuti da Molfetta hanno portato uno striscione che ricorda le 5 vittime si preoccupa e dice che sarà meglio non farlo vedere in tv.
Io penso che quell’omino è davvero brutto e cattivo.
Dopo un’ora di questi profondi pensieri ecco che arriva una strega brutta e cattiva di nome Grazia di Michele seguita dal pagliaccio più grande del mondo: Platinette e dall’uomo dalla lacrima facile: Garrison.
Dopo esplosioni, balli, nastri, bianchi e blu ecco che compare lei: la principessa Maria.
La nostra Ylenia pensa che è meglio che nello studio non mettano in funzione i ventilatori di scena altrimenti la principessa Maria potrebbe volarsene via con i suoi 30 grammi di peso.
Con la sua voce da principessina delle favole Maria annuncia la prima prova.
Ed è qui che Ylenia si addormenta.
Verrà risvegliata bruscamente dal boato per la vittoria dei cavalli bianchi e la perdita dei principi azzurri.
Bestemmiando come un camionista per il brusco risveglio, Ylenia, con in mano il suo palloncino blu, verrà sospinta fuori dallo studio.
La visione del cielo stellato farà capire ad Ylenia che l’agonia è finita.
E vissero tutti felici e contenti.

La morale è: dormire seduti fa male alla schiena.

(il brutto italiano è voluto)

outing

Ebbene sì.
Ieri ero tra il pubblico di Amici.
Mi sono fatta due palle grosse come la parrucca di Platinette.
Perchè quando lo guardo da casa
(ebbene sì.
Lo guardo da casa)
cambio canale ad ogni pubblicità
ad ogni discussione.
Stavolta dovevo rimanere lì.
Ma per una sorella si fa questo ed altro.
Ora non mi resta altro che un palloncino blu a casa.
E negli occhi l’immagine di uno studio che sembrava enorme ed invece è grosso come casa mia.
Cioè poco.
Ci son rimasta malissimo.
E son cose.

Ah.
A lavoro mi hanno bloccato il blog.
Solo il mio.
Però posso postare e vedere tutti gli altri blog.
Mah.