Archiviata una domenica di lacrime.
Archiviato un lunedì di brutte scoperte e di studio (e di lacrime,vabbè).
Archiviato l’esame di oggi.
Si ricomincia.
Perchè io ce la metto tutta ma poi non so più che fare.
Non so più che dire.
Non so come convincere.
E soprattutto non capisco.
E questa è una cosa che mi manda fuori di testa, che mi impedisce di ragionare.
Una cosa però la capisco: c’è sempre qualcuno che è PIU’ di me.
Me ne devo fare una ragione.

Oggi alla fine dell’esame il professore mi ha detto: "Mantenga sempre il sorriso incoraggiante che ha".
E io lo farò. 🙂

Annunci

42 thoughts on “

  1. vediamo se riesco a fare una simil lista di cose non tristi….
    – l’esame ti è andato bene…un peso in meno (visto in che modo è stato affrontato negli ultimi due gg)
    – i GdM ci hanno fatto conoscere meglio (che culo eh?!….misà che non è positivissima x te cmq… -_-”)
    – i prossimi giorni hai tantissimo da fare a quanto pare…mentre io starò qui a studiare…. *me tapina*

    indi per cui…non disperare….manda a quel paese la tristezza….e vivi.

    Donna L @_@
    (compagna di groupanze)

  2. cara yle..le tue parole fanno riflettere..e mostrano profondità che si intuiscono appena…
    pero’ ricorda..non c’è un “piu'” o un “meno”..
    c’è un “diverso”..c’è un “altro”..

    complimenti per l’esame..:-)

  3. Come dice Nello il giovane “Don’t let bring you down”.
    A proposito di sorrisi, in un pub di Kildare c’era scritto: “Smile, it’s the second best thing u can do with your lips”. Ma la prima qual’è?
    ci siamo interrogati, 1° versione logicamente goliardica-porno, 2° versione bere una pinta. Che animali da pub!

  4. L’importante è cercare di andare avanti sempre, anche quando ti avvilisci. Ma io non credo che ci sia sempre qualcuno meglio di te. Assolutamente. Un bacione

  5. il tuo prof aveva ragione!!!

    “Non so più che dire.
    Non so come convincere”
    NON DEVI DIRE NULLA E CONVINCERE NESSUNO!! sii sempre te stessa e piacerai così!!!
    forza neeeeeeeeeeeeeee ;*****

  6. ecco appunto mantieni il sorriso,
    e poi se c’è qualcuno meglio di te
    impara da lui,ma non fartene una malattia!
    buon san valentino!

  7. meno male che c’è qualcuno migliore di te, come ci saranno quelli peggiori!!! Dai, non prenderla così brutta, vivi momento per momento, rilassati! :)))

  8. mi chiama la prof di francese, ostento una risolutezza che non ho e rispondo a voce alta avvicinandomi a passo lesto, libretto e borsa alla mano. mi siedo. la prof si rivolge alla classe con un discorso tipo “guardate che si nota subito se la vostra preparazione è sommaria, le cose da sapere sono sempre tante quando si tratta di lingua, siete arroganti se credete di poter sostenere un esame del genere senza almeno un mese di studio dietro”. oltre ad avere il sorrisone durbans, di tanto in tanto, sghignazzo apertamente verso la prof quanto verso gli studenti. apro il mio discorso in lingua parlando della radice latina di image, il resto lo sai.

    morale della favola: non sempre, ma spesso recitare è la chiave di volta non solo della comunicazione, ma dell’intero impianto della gestione del sé.

    qui nell’aria puoi capire quando è tardi per indossare il paracadute (ma se lo capisci prima è meglio, secondo me).

    ciaaaaooooo!!!

  9. momentuccio, eh? se vuoi svagarti un po’, all’insegna del disimpegno più totale, puoi andare a sentirti la seconda puntata di Radio Piffero… ci sono anch’io a sparare bischerate, questa volta.
    stammi bene. g

  10. ci vorrebbe quello di cui ti parlavo
    sai, quella colazione particolare di cui ti accennavo…

    e ce ne fregheremmo allegramente se c’è qualcuno che è “più” di noi 🙂

  11. Sarà perchè scrivi bene; sarà perchè condivido con te l’amore per gli Afterhours..
    ma qui è splendido, e tornerò.

    Un bacio

  12. se la ragazza nella foto sopra sei tu, direi che il sorriso più che incoraggiante è contagioso!

    non preoccuparti di convincere e non pretendere di capire sempre.

    buona settimana!la mia è iniziata bene: ho scoperto che i giardini di mirò verranno in quel di padova fra poco più di un mese!!! 🙂

    ciauz!

    #faBio#

  13. Ok che sono un po latitante…ma non ho ben capito la causa delle lacrime!!..poi la perfezione è un illusione, cè sempre di meglio ma cè sempre di peggio…l importante è puntare in grande, poi quel che viene viene…
    easy!
    bacio

  14. ma che sei matta?
    qualcuno che è più di te????
    fammelo conoscere… te pregooo…
    e ‘ste lacrime le stai conservando? dopo un po’ si trasformano in polvere di sogni.. e i sogni si sa.. se sono sogni veri.. si trasformano in realtà, ma la realtà si sa dopo un po’ porta alle lacrime.. e le lacrime si sa si trasformano in polvere di sogni……….. e così all’infinito!!!!

  15. MA SCHERZIAMO???
    Più di te non esiste! Non C’E’!
    Ci può essere qualcosa di diverso ma come fai a dire che sia più o meno? E poi: PIU’… RISPETTO A COSA? Non mi puoi mica cadere su discorsi che fanno quelli che ambiscono alla normalità!!!
    Pensa a San Polimar:
    Chi conosce la sua storia… ha un QUALCOSA in più rispetto a chi non sa della sua esistenza!!!
    Le lacrime… lasciale andare TUTTE che venerdì dovrai sorridere perchè…SI REPLICA!!!Baci, Eva

  16. mmmm…
    non lo so se ci sarò…
    è una sorta di dejavù della scorsa volta…se ci sarò però stai certa che mi sfogherò il doppio dell’altra volta!!!!

  17. Beh si c’e sempre qualcuno piu di noi..ma anche qualcuno meno..e c’e anche chi che è qualcosa di piu in un campo e meno nell’altro…ommiodio..tra tutte queste operazioni mi sono perso..no FORZA..avanti…la velocita la scegli tu…e se sorridi va anche meglio….ciao

  18. …ma si ma si fa bene girare pagina…
    però ricordati che le sconfitte oltre a demoralizzarti devono servire a fare esperienza…
    e poi ha ragione fabio con quel sorriso e quegli occhi ci sarà sicuramente un occasione per rifarsi…
    a proposito com’è andato s.valentino?hai letto il mio post?emi78

  19. Anche se si scende nel buio più totale, c’è sempre, non so perchè, una piccola e fioca luce al centro del nostro cuore..
    Non è possibile spengerla..
    Si può solo alimentare, non lavorare sulle altre persone, lavora su di lei..
    Un bacio

  20. decemberists….mmmh…li ho sentiti nominare..forse li ho anche sentiti..ma non mi sovviene una singola nota delle loro canzoni.

    ..cmq, giusto per la cronaca, l’altra volta non erano proprio così vicini vicini i gdm..anzi, probabilmente ora vengono a padova per ringraziarci della trasferta! 🙂
    cmq da bologna a padova è un’ora di autostrada..perciò se vai a bologna per i decemberists, potresti fare un saltino anche a padova il 28 marzo..no?!

    un abbraccio. ciao!

    #faBio#

  21. …’sto maledetto! 🙂

    padova è bella solo si notte..poi si trasforma, come cenerentola! 🙂
    di giorno è un continuo corteo di automobili e pm10!
    ma immagino che roma sia anche peggio visto le dimensioni..

    #faBio#

  22. ok..mi prenoto per farti da cicerone! 🙂
    in verità sono un grande ignorante in fatto di monumenti..ma potrei studiare per l’occasione! 🙂

    #faBio#

  23. allora, io ho imparato a fare così.
    Prendi una scala e inizi a salire. Però è lunga, per cui i primi scalini li fai di corsa, a due a due.
    Poi inciampi, e scopri che è una scala mobile che va in senso inverso al tuo. Però non puoi mica tornare giù e prendere le scale normali.
    Allora ricominci, a due a due, ma senza correre. Niente, a metà ti viene il fiatone, non ce la fai, e la scala mobile ti riporta quasi alla base.
    E allora ricominci, stavolta uno alla volta, non velocissimamente, che ormai hai capito che non bisogna partire sparati.

    è tutta una questione di ritmi. Prendere il ritmo. Sbagliando.
    In bocca al lupo.

  24. ma pikkoletta ma perkè? ma ke succede?…
    non ti diko niente…lo farò dal vivo…
    un abbraccione gigantissimo però te lo mando kon il pensiero…
    ciap piccì…
    notte…
    kayetta

  25. Anche io un tempo ho provato queste emozioni… volevo essere speciale nelle cose che mi rendevano speciale e vedevo che il mondo era pieno di qualcuno PIU’ di me…
    Poi un giorno ce l’ho fatta e non so come ma è successo. Il sorriso incoraggiante è un buon punto di partenza…

  26. Per tutte le volte che l’ho pensato anch’io. Che ci fosse qualcuno PIU’ di me. E per tutte le volte che mi sono dovuta ricredere. Quasi con delusione. Perché nessuno è meglio di me in valore assoluto. Così come non può esserlo di te.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...